Salvio

Passariello

Salvio Passariello nasce a Napoli il 9 luglio del 1978 da una famiglia di agricoltori e allevatori. Fin da piccolo fa notare le sue grandi doti dedicandosi alla ristorazione napoletana. A 14anni inizia la sua avventura nei ristoranti dapprima come “bevandino” poi come sommelier e responsabile di sala.

 

La passione che lo lega a questo mondo è forte, intensa, tanto da portarlo a fare scelte audaci, rischiose ma mirate e di successo. Salvio sogna un posto tutto suo che possa soddisfare, almeno in parte, la sua fame di conoscenza. Determinato, caparbio, visionario, a tratti folle. Punta alla vetta iniziando dal basso e portando avanti la sua idea di ristorazione.

 

Un’idea vincente che si consolida con la nascita de “Le due torri Agristor” nel 2006 quando Salvio, insieme alla moglie Laura, portano nel territorio di Presenzano nuove realtà culinarie mettendo in risalto i prodotti locali. Dall’azienda agricola di famiglia, “Fattoria Carpineto”, inizia la lavorazione di carni Marchigiane e Podoliche portando nei piatti dei suoi clienti un prodotto esclusivo lavorato con metodi particolari e dedicati.

 

Presenta carni pregiate che ridisegnano il concetto di “cucina contadina”. Nel contempo grazie all’allevamento di Fattoria Carpineto, il territorio di Presenzano entra a far parte dell’IGP vitellone bianco dell’Appennino centrale razza marchigiana, rendendo ancor più prestigioso il suo lavoro. La curiosità di Salvio lo spinge ad osare, a conoscere nuovi sapori e fonderli tra di loro puntando su una cucina gourmet senza dimenticare però la tradizione e le proprie radici.

 

Da ben 15 anni Agristor è un forte punto di riferimento per la Campania e le regioni limitrofe, non solo per la cucina ma anche per i vini rispecchiando in tutto l’anima del suo fondatore.